MELODIOSO C64
Storia della generazione del suono all'epoca del Commodore 64
.:Introduzione
.:Generare suoni
.:Onde sonore
.:Suoni con il C64
.:Forme d'onda
.:Generare suoni

L'utilità di dotare un microcalcolatore della capacità di emettere suoni era ormai riconosciuta, ma non tutti lo facevano.
Esistevano almeno due modi per permettere a un calcolatore di suonare:

1) Metodo software: il calcolatore era dotato di un altoparlante interno, collegato a un registro o una porta di I/O (cioè un indirizzo al quale si accedeva per comunicare con dispositivi esterni). Per generare un suono si doveva scrivere ripetutamente nelle locazioni adatte valori che creassero una sequenza di impulsi, che inviati all'altoparlante ne facevano vibrare la membrana e quindi produrre un suono.

2) Metodo hardware: il calcolatore era equipaggiato con una serie di circuiti o con un integrato programmabile in grado di ricevere i dati relativi al suono da produrre e quindi generare un segnale da miscelare al segnale video, e/o un segnale da inviare ad un altoparlante, e/o un segnale prelevabile con apposita presa ed inviabile al proprio HI-FI.

Altri metodi si potevano ottenere da una fusione dei due ed erano usati in generale nei SINTETIZZATORI e nei CAMPIONATORI.
Per il COMMODORE 64 fu stato scelto il secondo metodo. lnnanzi tutto esso permetteva una maggior comodità e velocità nella generazione dei suoni, poichè, una volta selezionati i parametri necessari, era l'integrato che si preoccupava di tutto e il programma poteva proseguire.
Esso inoltre era generalmente più versatile e più potente. Lo svantaggio era naturalmente nell'aumento del costo del calcolatore, che però la COMMODORE fu in grado di evitare, dato che l'integrato sonoro, di codice 6581 e nome SID, era CUSTOM, cioè prodotto dalla ditta per i suoi scopi.
L'accesso alla programmazione del SID era ottenuta facendo in modo che la scrittura in determinati byte ponesse i valori scritti nei registri interni del SID, utilizzando la tecnica di MAPPATURA IN MEMORIA del dispositivo, che avevamo già avuto modo di vedere per il VIC II.

Continua: Onde sonore
By site.melodiosoc64